sabato 12 aprile 2008

Safari

Nei giorni scorsi, il buon iTunes, in uno dei suoi innumerevoli aggiornamenti, mi ha installato il browser Safari di Apple senza avvertirmi di nulla. L'anno scorso avevo già provato Safari in versione beta e ne ero rimasto abbastanza deluso, era lento ed incompatibile con la maggior parte dei siti.

Stamattina ho voluto dargli un'altra chance e sono rimasto veramente impressionato dalla sua velocità . L'ho provato subito con la nuova versione della posta di Yahoo, una delle applicazioni più rognose per Firefox. Non posso fare delle prove con il cronometro alla mano, però mi sembra notevolmente più veloce, specialmente nel gestire cartelle con 4-5mila mail.

Nei prossimi giorni diventerà il mio browser predefinito. Almeno fino a quando non scoverò qualche magagna che mi costringerà a ritornare sui miei passi ed a riabbracciare il buon vecchio, lento e pesante Firefox.

Aggiornamento dell'8 maggio 2008:
Ho disinstallato Safari dal portatile, non posso vivere senza Google toolbar.

3 commenti:

Eric ha detto...

Sicuro di fare il grande passo? Devo prendermi un mac allora? (ora che il mio Acer mi ha lasciato...)

Giorgio Davanzo ha detto...

Non farti ingannare!!!
Di fatto safari è un malware: software installato senza che tu lo volessi, a tradimento.

Resta con noi! non ci lasciare! (la notte mai più scenderà).

Paolo Vercesi ha detto...

Ormai lo uso da tre giorni...fino ad adesso ho trovato solo tre difetti: i) salva le cose dove vuole lui, ii) non ha la google toolbar BUUUuuUUuuu :((((, iii) il tasto centrale del mouse non funziona esattamente come su firefox...